logo_exodrive

Interfaccia Esoscheletrica
per il controllo naturale di braccia meccaniche





ExoTEAM | ExoDRIVE | ExoARM | ExoPOWER | BRACCIO Robotico



Il progetto ExoDRIVE nasce da una riflessione sull’ergonomia dell'attività
di controllo di un braccio meccanico, in particolare in quelle situazioni dove sono richieste agilità, accuratezza e velocità di esecuzione peculiari.

Scenario 1 - Le prime indagini indicano nell’esplosione di una bombola di acetilene, la causa del crollo di un edificio di sei piani, in via Peraltro a Milano, questa mattina alle otto circa. Anche la Protezione Civile partecipa alle operazioni di recupero delle tredici persone che ancora mancano all’appello. Purtroppo, non possono essere utilizzati i mezzi pesanti perché potrebbero essere causa di danno per gli eventuali sopravvissuti. Tutti partecipano a rimuovere i detriti a braccia. 

Scenario 2 - Schultz arriva nel giardino dei Bauer puntuale. Lo aspetta un ettaro di piante da potare, siepi da rifilare, declivi da pulire e anche gli scarti di una vecchia potatura da smaltire; diciotto quintali di tronchi e tronchetti accatastati alla rinfusa. Ha un bel camion per portare via il legname, ma chi lo caricherà? Senza calcolare che la maggior parte dei lavori va fatta a mano, per non rovinare la collezione di Azalee della signora Bauer! 

Scenario 3 - Maxi tamponamento in autostrada a causa della nebbia, ventisette veicoli coinvolti. Un autoarticolato si è rovesciato sul furgone della squadra di calcio dell’oratorio e altri veicoli si sono incagliati bloccando diverse persone. I Vigili del Fuoco utilizzano con fatica pesanti attrezzi pneumatici per tagliare le lamiere contorte, ma devono aspettare una gru per spostare i mezzi distrutti. 

Scenario 4 - “Marcello, ti ho detto mille volte che non devi salire sul transpallet elevatore!”.“Ma, signor Luigi, come posso accatastare tutti quei pacchi irregolari sull’ultimo ripiano?!”

Fortunatamente, in diverse attività onerose possiamo contare sull’aiuto delle macchine.
Sfruttiamo la potenza di pompe e motori per amplificare il nostro agire sul mondo.
Le macchine per la movimentazione sono generalmente costituite da un braccio meccanico, utilizzato per sollevare e spostare dei carichi o per muovere pesanti strumenti, come benne, cesoie e attrezzi da demolizione. In determinate circostanze è necessario poter gestire la forza fisica in maniera accurata, con un controllo intuitivo da parte dell’operatore, così da poter eseguire rapidamente movimenti sempre diversi, non banali.
Per ottenere questo risultato dobbiamo dotare l’operatore di un’interfaccia ergonomica che gli consenta di controllare il braccio meccanico con una versatilità e una reazione di maggiore sensibilità.


Questa interfaccia è la motivazione strategica dell’idea imprenditoriale.






ExoTEAM | ExoDRIVE | ExoARM | ExoPOWER | BRACCIO Robotico
Licenza Creative Commons

info@exodrive.it
2015

logo_exodrive